martedì 11 ottobre 2011

Le Cronache di Ambra

Titolo: Le Cronache di Ambra

Autore: Roger Zelazny
Anno: 70-78 e 85-91
Editore: Fanucci


Un uomo si sveglia in un ospedale dopo un incidente d'auto, non ricorda il suo nome ne il suo passato, incomincerà quindi una ricerca alla scoperta di chi è e di ciò che gli è successo.  Partendo da quella che sembra una realtà ordinaria finirà per trovarsi presto ad attraversare universi paralleli e mondi alternativi. Scoprirà che non è un uomo come gli altri ma bensì uno dei nove principi del regno di Ambra: unica vera realtà esistente di cui tutti gli altri mondi (compreso il nostro) sono soltanto delle ombre. Comincerà così per Corwin (questo il nome del protagonista) una lunga lotta per il possesso del trono, reso vacante dopo la misteriosa scomparsa di suo padre Oberon, e conteso da molti dei suoi fratelli. 

Questo è l'inizio del primo libro della lunga saga concepita da Roger Zelazny che comprende due cicli composti ognuno da cinque libri, denominati "Ciclo di Corwin" e "Ciclo di Merlin" (dal nome dei protagonisti). Primo punto di forza della saga è l'universo creato da Zelazny, assolutamente originale e fuori dai soliti clichè del genere, a cui si aggiungono una serie di personaggi che escono dalla classica dicotomia buoni-cattivi così tipica dei romanzi fantasy di bassa qualità: i principi di Ambra sono infatti caratterizzati da personalità fortemente egoistiche le cui azioni sono sempre dettate dai propri interessi creando una trama fitta di alleanze di convenienza, cospirazioni e tradimenti.

Per chi ama il fantasy dai toni epici ma è stanco delle innumerevoli ambientazioni clonate da Tolkien le "Cronache Di Ambra" sono una ventata di aria fresca che non possono mancare nella collezione di ogni appassionato del genere.

Questo l'elenco completo dei volumi che formano la saga:

CICLO DI CORWIN

Nove principi in Ambra (Nine Princes in Amber, 1970) 
Le armi di Avalon (The Guns of Avalon, 1972) 
Il segno dell'unicorno (Sign of the Unicorn, 1975) 
La mano di Oberon (The Hand of Oberon, 1976) 
Le coorti del Caos (The Courts of Chaos, 1978) 

CICLO DI MERLIN

Ritorno ad Ambra (The Trumps of Doom, 1985) 
Il sangue di Ambra (The Blood of Amber, 1986) 
Il segno del caos (The Sign of Chaos, 1987) 
Il cavaliere delle ombre (The Knight of Shadows, 1990) 
Il principe del caos (Prince of Chaos, 1991) 

3 commenti:

Gherardo Psicopompo ha detto...

Sembra molto interessante...peccato solo la lunghezza. Reperibilità (sia cartaceo che online)?

Marco Di Lago ha detto...

Considera comunque che quando scrisse il primo ciclo non aveva idea che in seguito ne avrebbe scritto un altro per cui i primi 5 libri sono fruibili tranquillamente anche da soli (in totale fanno 800/900 pagine circa, che a ben vedere per una saga fantasy non sono poi così tante) e oggettivamente tra i due è il ciclo più interessante. Per la reperibilità, il primo ciclo è stato pubblicato recentemente da Fanucci (sia diviso in due volumi che in uno solo) e si trova senza particolari problemi, il secondo non ha edizioni recenti (io ho sempre una edizione Fanucci ma molto più datata, l'ho presa usata e ho dovuto comprare singolarmente tutti e 5 i volumi) quindi risulta un po' più difficile da reperire. In e-book se leggi in inglese non dovresti aver problemi anche a reperirli gratis e legalmente. Una rapida ricerca in rete mi ha ad esempio fatto trovare questo
http://www.epubbud.com/book.php?g=Q2995WVR
http://www.ebook3000.com/Roger-Zelazny---The-Amber-Chronicles_75648.html
Ho avuto anche diversi risultati in italiano come ad esempio questo
http://ebook-ita.eu/autore/roger-zelazny/
ma il sito richiede registrazione (che non ho fatto) quindi non posso assicurarti nulla.
sono comunque i primi risultati che ho trovato in rete, con un po' di pazienza sono sicuro che almeno il primo volume te lo puoi procurare gratis (così almeno puoi capire se ne vale la pena)

Marco Di Lago ha detto...

rettifico: l'ultimo link permette di scaricare il libro gratis in italiano ma "a patto che tu possegga l'opera originale e che lo scarichi solo come back-up" quindi decisamente non proprio in libera distribuzione

Posta un commento